Addio al Mi piace sulle pagine Facebook.

Facebook dice addio ai «Mi piace» sulle pagine

Addio al Mi piace sulle pagine Facebook.

Il like sparirà per essere sostituito dal più neutro «Segui».

Ecco perché, e le altre novità da conoscere per gestire le pagine Facebook.

Cambierà tutto: le pagine di Facebook non saranno più le stesse. Cominciando dal tasto grazie al quale finora le abbiamo seguite (e identificate): «Mi piace» non esisterà più. 

Il Like sparirà per essere sostituito dal più neutro «Segui».

Addio al Mi piace sulle pagine Facebook.

CONTATTAMI per la gestione dei tuoi social.

«A differenza dei «Mi piace» – ha scritto Facebook dando l’annuncio – i follower di una pagina rappresentano le persone che possono ricevere aggiornamenti».

Una differenza di forma sostanziale: per sapere cosa fa o cosa ha da dire una personaggio o un’organizzazione non bisognerà più esprimere un apprezzamento.

In questa maniera, insomma, un clic a una pagina agli occhi dei propri «amici» non sarà più identificato tout court come un giudizio positivo o un’affinità di intenti o di ideali (utile specie per quanto riguarda esponenti del mondo della politica per esempio).

I due pulsanti hanno convissuto per molto, ma nel giro di poco tempo dei «mi piace» non ci sarà traccia.

Il cambiamento, anche se è stato comunicato in modo ufficiale da pochissimo da Menlo Park, è già attivo, insieme ad altre novità destinate a rendere più semplice ed efficace l’aggiornamento e la gestione delle pagine.

NEWS PAGINE FACEBOOK

Per la prima volta, per esempio, le Pagine hanno un news feed riservato dal quale interagire anche in altre conversazioni, con un doppio vantaggio in fatto di visibilità nel caso di pagine verificate (con doppia spunta blu):

commenti in cima e possibilità di essere seguite con un clic direttamente da queste stessi commenti (con il pulsante «segui» che compare in alto a destra destra).

Intanto, poco dopo aver bannato l’ex presidente americano Donald Trump, Menlo Park conferma di voler continuare sulla stessa linea della durezza contro notizie false e post che incitano alla violenza, con nuovi strumenti che serviranno a identificare in modo più efficace e veloce gli utenti che usano la piattaforma con intenti distruttivi.

Addio al Mi piace sulle pagine Facebook.